a

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna.

[contact-form-7 404 "Not Found"]

“LA creatività non è altro che un’ intelligenza che si diverte” (A. Einstein)


Mi chiamo Valentina Crisante e sono “Mostravagante”!!! Questo nome parla del mio lavoro, dei mostri che disegno, dei miei mostri interiori, dei miei viaggi e della mia arte che è una “mostra” itinerante, non solo perché mi è capitato di vivere in tanti posti, ma anche perché il mio immaginario è vagabondo e curioso. Tante persone hanno contribuito perché imparassi a riconoscermi e a fare delle mie illustrazioni, qualcosa che fosse utile alle persone…per prendersi una pausa, per sognare e per circondarsi della magia dell’illustrazione.
Disegno da tutta la vita ma forse anche da vite prima di questa. Per me vale sempre la legge del “QUI e ORA” quindi è difficile, anzi impossibile che io possa scrivere qualcosa di me che rimane immutato nel tempo… mi farò aiutare da qualcosa che è rimasto costante nei miei respiri.
Ad esempio, artisti da cui traggo ispirazione; adoro Max Ernst e tutto il periodo surrealista perché lascia spazio alla genialità dell’assurdo… adoro tutto il periodo del  “sublime”, la nascita del “romanticismo”, perché lascia spazio alle emozioni, alla potenza della natura. Adoro la notte, tutta la bellezza che si nasconde dentro l’oscurità e che prima o poi sarà sempre illuminata…

“Fra le tante disgrazie di cui siamo eredi, bisogna riconoscere che ci è concessa, la più grande libertà di spirito. Tocca a noi non farne un pessimo uso.” (A.Breton)

Traggo ispirazione dalla musica, dagli animali, dagli odori, dalle facce buffe, dai momenti “no”, dai momenti “yeah”, dai momenti “ordinari” e da quelli “disordina-ti”.

Disegnare fino ad oggi, è una delle arti che permette di “ESSERE”, senza preoccuparsi delle conseguenze…e il primo posto dove questa magia inizia a prendere forma, è il “bozzetto”; linee sporche, imprecise, storte, bislacche, reattive, stanche, mirabolanti…linee che sono piene di domande ma che fluiscono e io lascio che siano. Quello che trovo più affascinante del bozzetto è il non riuscire più a ripetere quelle linee, infatti spesso le bozze sono più belle dei definitivi!!!